San Valentino: storia vera e leggenda

Il giorno di San Valentino, il 14 Febbraio, è una ricorrenza unica per romanticismo e fascino storico. Ma cosa si cela dietro San Valentino? Storia vera e leggenda di questa festività sono ricche spunti storico religiosi e fasciano popolare da scoprire!

San Valentino: storia vera

La storia racconta che secondo l’imperatore Claudio Aureliano la guerra non fosse una questione per soldati ammogliati. Tramite un editto vennero aboliti i matrimoni ritenendo che i soldati non ammogliati fossero più affini all’arte del combattimento e della guerra.

Questo creò nel santo Valentino un senso di disapprovazione tale da autorizzare le nozze tra Serapia, al tempo molto malata, ed il centurione pagano romano Sabino. Nonostante il parere contrario dei genitori di Serapia, Santo Valentino avrebbe prima bettezzato Sabino e poi celebrato le nozze.

Il fatto si rivelo infausto per tutti, infatti Serapia e Sabino morirono dopo le nozze, mentre il Vescono Valentino fu portato al patibolo. Decapitato poi il 14 febbraio del 273 D.C. a Terni.

Per questo, in suo onore, si festeggia il 14 febbraio San Valentino, la festa degli innamorati che prende il nome dal santo riconosciuto come il protettore degli innamorati.

La celebrazione di questa ricorrenza tuttavia prese maggior rilevanza nel periodo dell’alto medioevo, precisamente nel 496 con papa Gelario. Quest’ultimo sostituì la festa della lupercalia (riti pagani dedicati al dio della fertilità Luperco, che tra l’altro si festeggiava ogni 15 febbraio) con la festa di San Valentino.

San Valentino leggenda 

Di san Valentino si racconta la storia vera, ma esistono anche diverse sono le leggende.

Tra le più famose si racconta quella del Santo che fece volare delle coppie di piccioni, simbolo di purezza e libertà, attorno ad innamorati che si scambiavano effusioni. Da qui presumibilmente il detto PICCIONCINI, come a suggellare un iconico volo dell’amore.

Altre, non meno romantiche per cui il vescovo San Valentino di Terni , vedendo due innamorati litigare regalò loro una rosa come segno di unione ed amore. I due stringendo lo stelo della rosa furono colpiti da un profondissimo senso amorevole l’uno nei confronti dell’altro, tanto che la coppia si riconciliò immediatamente.

Dedica di San Valentino

San valentino non è solo la festa degli innamorati

Ma la storia contemporanea è ben diversa. San Valentino ora è una festa che non celebra più l’arrivo imminente della primavera ma altresì la coppia come entità sociale. La festa è ora una ricorrenza che ha molteplici aspetti dai più commerciali ai più profondi.

Non a caso William Shakespeare dedicò all’amore l’opera più emblematica della sua bibliografia teatrale. Inoltre non possiamo dimenticare le numerose preghiere a San Valentino per trovare l’amore eterno ed anche quelle da parte degli sposi.

Anche la letteratura e la poesia si sono concessi al tema dell’amore. Da Eugenio Montale con “Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale”, continuando con Emily Dicknson “Che sia l’amore tutto ciò che esiste”. Inoltre non possiamo dimenticarci di Jacques Prevert con “Baciami” e la lista si allunga se ricordiamo anche Alda Merini, Khalil Gibramn e Gabriele D’Annunzio.

Oggi l’amore a San Valentino è molto sentito. Le coppie più giovani si concedono ad uscite al ristorante, serate al cinema e passaggiate al chiarore di luna. Le famiglie festeggiano San Valentino con la compagnia dei figli che si divertono magari partecipando magari al decoro degli ambianti e soprattutto della tavola. 

In un’atmosfera così romantica non possono mancare i regali di San Valentino, pensieri speciali per dimostrare e ricordare il proprio amore nel giorno degli innamorati. Un piccolo pensiero è sempre gradito, è il pensiero che conta, ma se lo possiamo scartare meglio ancora! Alle donne piace ricevere regali e agli uomini piace vedere le donne felici.

In questa cornice faranno da protagonista le frasi di San Valentino per dichiarare e celebrare l’amore.

Un consiglio per la vostra serata è: siate felici di ciò che avete costruito se ciò che avete costruito è stato fatto per gli altri!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *